Un tagliere di salumi e formaggi, del pane, magari con un po’ d’olio per gradire. E mezzo litro di rosso, almeno per iniziare, poi chissà. Dipende dai chilometri fatti e rimanenti, dal tempo che ci si vuole concedere. Ci si concede sempre del tempo quando si pedala, non può andare altrimenti, è il pedalare che lo impone. Le scadenze ci sono, mai davvero, ci si sta mica a pensare al tempo, perché non c’è traguardo, non c’è tempo massimo entro il quale arrivare, se non quello, sempre parecchio dilatato, delle gambe o del sole.

 

Di admin