Il primo mondiale di Gravel potrebbe tenersi in Italia. Ad attirare l’attenzione dell’UCI è soprattutto la Toscana, con Gaiole in Chinati che rappresenta un po’ il simbolo della riscoperta del fascino dello sterrato da parte del ciclismo internazionale. È qui, infatti, che Giancarlo Brocci ha dato via a L’Eroica, gara per amatori da disputarsi su bici d’epoca che poi ha dato l’idea per creare le Strade Bianche destinate ai professionisti. A settembre era stata annunciata l’idea di dare vita ad una serie di gare gravel, l’UCI Gravel World Series, a cui sarebbe seguito un mondiale non ufficiale.

Di admin